EditorialeMarte Saturno, i due malefici. Cosa rappresentano? | Francesco Faraoni

Avatar Francesco FaraoniMaggio 14, 202056525 min
astrology_web[1]

Spesso l’appassionato di astrologia pone la domanda al suo astrologo di riferimento chiedendo perché si considerano Marte e Saturno malefici. Oggi l’atteggiamento contemporaneo e moderno dissacra il concetto di “malefico” perché siamo tutti spinti da un’Era che ci vuole positivi, ottimisti, esorcizzanti; ma è raro trovare parole positive per questi due Astri… anche nell’approccio moderno Marte e Saturno sono visti come Luci potenzialmente severe. Cercherò però di dare una spiegazione semplice e immediata del perché questi due Astri sono considerati come malefici. Se consideriamo l’approccio temperamentale dell’astrologia, ogni cosa che è intorno a noi rievoca un umore, un temperamento, un carattere caldo freddo secco umido. Questi sono i principi primordiali, primigeni, originari, di tutte le cose. Da questi principi possiamo poi giocare con le deduzioni o le analogie. Tralasciando però il mito, vorrei rimanere fermo sul temperamento per mezzo del quale offrire una risposta di prima istanza.

Marte è secchezza e calore. Saturno secchezza e freddo – Trattato di Astrologia di Raimondo Lullo

 

MARTE COME PRINCIPIO DI SECCHEZZA – Una cosa troppo secca cosa fa? Priva di acqua le cose, asciuga, rendendo più espansi gli altri umori, così MARTE poiché molto secco ha una natura esagitata, il suo temperamento può rendere gli umori esasperati, eccessivi, radicali ovvero intransigenti e violenti, eversivi, si tende a massimalizzare i propri sentimenti o le proprie passioni, che diventano oltranziste e infiammate. Il pianeta che incontra Marte in un tema natale tende ad essere stimolato con il processo della secchezza amplificando certi umori e certe caratteristiche. Dipenderà dall’aspetto che forma… ma se è molto leso o fortemente disarmonico, questa secchezza porta eccessi ed esasperazioni a tal punto che non si riesce a vivere in modo equilibrato certe passioni o comunque si ha difficoltà nel viverle. Le passioni incontrollate, l’ira, la rabbia, le reazioni violente, devono essere lette in un grafico di nascita nel luogo e nel grado in cui giace Marte, perché probabilmente è li che potremmo trovare una risposta immediata. Marte mal posto in un grafico di nascita secca certe passioni o certi umori, può renderci quindi arrendevoli o incapaci di agire, a volte invece ci può rendere eccessivi, intransigenti, violenti e invadenti. Se usiamo la distinzione tra nascita diurna e nascita notturna, tecnica usata molto nell’approccio ellenistico, sappiamo che il giorno è governato dal Sole e la notte dalla Luna; quindi sappiamo che i due luminari governano il primo la nascita diurna e il secondo la nascita notturna; questa caratteristica temperamentale ci può dare un orientamento su come interpretare un Marte di nascita. È quindi molto logico dedurre che: in una nascita diurna Marte è più sollecitato, quindi la sua capacità di seccare è più forte perché il Sole è un luminare che governa le sua qualità. Non a caso il segno dell’Ariete, domicilio di Marte, è esaltazione del Sole. Mentre in una nascita notturna Marte è più mitigato, il suo temperamento caloroso è in un certo senso attenuato dal dominio della Luna. E infatti il segno del Cancro, domicilio della Luna, è la caduta di Marte.

SATURNO COME PRINCIPIO DI FREDDEZZA – Una cosa troppo fredda cosa fa? Irrigidisce i liquidi, li raggela congelandoli, ciò produce durezza, inespressività, di conseguenza questo carattere lo possiamo tradurre nei concetti indifferenza, disprezzo, scetticismo, impassibilità, impudenza, cinismo. L’eccessivo carattere freddo di Saturno raggela, irrigidisce, in un certo senso cristallizzando e bloccando altri umori, o rendendoli più difficili da esprimere o da percepire. Così Saturno nel nostro grafico di nascita può in certe condizioni raggelare o irrigidire alcuni nostri aspetti esistenziali, in base alle relazioni che formerà con gli altri pianeti e a come è collocato nel nostro grafico. Saturno raffredda certe modalità emotive e sentimentali, irrigidendole o rendendole meno efficaci, così spesso in temi in cui è forte Saturno l’individuo è poco sentimentale o poco propenso a certe attività emotive e lo potremmo percepire più duro, sprezzante, critico, eccessivamente razionale. Come per Marte, possiamo dedurre che in una nascita diurna Saturno è potenzialmente migliore perché il governo della nascita diurna nelle qualità del Sole darà un po’ di calore al freddo Saturno. Mentre in una nascita notturna, governata dalla Luna, gli aspetti più gelidi di Saturno sono amplificati e quindi può esprimere il suo temperamento raggelante in modo più libero e più efficace. Tuttavia nel caso di Saturno la sua estrema freddezza è sempre, sia nella nascita diurna che notturna, un fattore raggelante e irrigidente: non a caso il Leone domicilio del Sole e il Cancro domicilio della Luna sono per Saturno il suo esilio. Perché? La risposta è prima di tutto temperamentale, poiché raggela e raffredda, tende a raffreddare sia il carattere solare, e tende ad amplificare l’umidità della Luna rendendola tuttavia cristallizzata, Saturno è per eccellenza un anti-Luminari così nei domicili del Sole e della Luna si troverà in difficoltà rispetto alla sua natura intrinseca. I tipi saturnini diurni e notturni sono in entrambi i casi cinici o comunque in difficoltà nel lasciarsi andare ad una modalità esistenziale emotiva, preferendo un approccio più logico, razionale, a volte eccessivamente calcolato e impassibile.

Nell’astrologia vedica i malefici sono Sole Saturno Luna calante Mercurio in aspetto ai malefici Rahu Ketu. I malefici possono funzionare anche positivamente: per esempio Saturno può essere di intralcio per la felicità mondana ma un valido sostenitore nella vita spirituale e monastica / ascetica – tratto da Andrea Barra, astrologo vedico di https://astrologia-vedica.com

Se i due malefici sono mal posti nel grafico di nascita, possono dunque esprimere l’eccessiva secchezza (Marte) o l’eccessiva freddezza (Saturno) attraverso modalità caratteriali e comportamenti che faranno vedere all’attento astrologo la componente marziale o saturnina dell’individuo. Saturno è in esaltazione nel segno della Bilancia (segno dell’Esilio di Marte) perché qui l’elemento aria (caldo e umido) cerca di mitigare gli estremi freddi di Saturno. Marte invece è in esaltazione nel Capricorno (segno del domicilio di Saturno) perché il segno di terra (freddo e asciutto) cerca di raffreddare gli eccessi di Marte, e in questo segno il pianeta si esprimerà al meglio.

I pianeti amici di Saturno sono Giove, Sole e Mercurio; mentre i nemici sono Marte e Venere. Il pianeta amico di Marte invece, è solamente Venere, tutti gli altri sono considerati nemici (William Lilly Astrologia Cristiana).

Comprendiamo quindi da queste indicazioni che intanto Marte e Saturno sono due pianeti che presentano un “carattere eccessivo” che è quello della secchezza (Marte caldo+asciutto) e della freddezza (freddo+asciutto). Notiamo che nei due malefici non è presente il richiamo dell’umidità, che ci ricollega all’acqua. L’umidità è il principio fondante della vita, tutti i corpi viventi, incluso il nostro, sono caratterizzati da una abbondante quantità di acqua. Ecco che Marte e Saturno più di tutti gli altri pianeti agiscono sugli equilibri dei nostri liquidi e della nostra umidità, caratteristiche che stanno alla base del nostro equilibrio psicofisico, e ne consegue che sono i due pianeti malefici per eccellenza proprio perché in certe condizioni possono esercitare una azione temperamentale che compromette l’equilibrio dei liquidi, esasperando oppure irrigidendo all’eccesso.

Ma questo valore malefico è amplificato quando i due pianeti si trovano in certe condizioni, quindi il loro carattere eccessivo può essere invece mitigato:

  • da una nascita diurna per Saturno o notturna per Marte;
  • oppure dalla vicinanza di pianeti come Venere che può mitigare Marte, o il Sole che può attutire l’eccessiva freddezza di Saturno;
  • dipenderà anche dalla posizione dei pianeti nelle case zodiacali,
  • nonché dai legami che formeranno con gli altri pianeti;
  • dipenderà poi se questi due pianeti sono dominanti in un grafico di nascita,
  • e che rapporti formano con l’intera carta di nascita.

Per quanto riguarda i transiti: Marte è un attivatore, ovvero colui che da il primo impulso. Questo può essere esagitato od esagerato, oppure può risultare controllato, dipende anche in questo caso come il transito agisce nella carta di nascita, attivando quali punti del grafico e in accordo con gli altri transiti. Stessa cosa vale per Saturno, che come transito può essere eccessivamente raggelante e cinico, se mal posto, oppure razionale e ponderato, se ben messo. Un transito di Marte molto negativo ci può portare a reazioni esagerate, a comportamenti esasperati, ad emozioni incontrollate, a passioni eccessive. Se invece è positivo, può rendere le nostre passioni dotate di quel calore giusto, e quindi ci fa essere ardenti in una modalità vitale, capace cioè di superare certe reticenze e facendoci acquistare coraggio. Mentre un transito di Saturno molto negativo può portare un irrigidimento dei nostri o altrui sentimenti, ecco che i contesti diventano freddi, gelidi, inospitali, assumiamo pensieri negativi, o siamo poco motivati o poco intenzionati a ragionare con il cuore, mettendo tutto sotto la lente della spietatezza razionale. Se invece è un transito positivo, Saturno ci fa essere ludici, e difronte certe esperienze difficili ci spinge a imparare una lezione di vita importante, finalizzata a farci crescere, a farci maturare.

Il mito è fittizio (Pan, Bacco, Moloch); il temperamento, invece, è reale, ovvero si percepisce con i sensi (freddo caldo umido secco, caratteri che si avvertono attraverso una esperienza diretta e personale).

Purtroppo si ha spesso difficoltà nel comprendere che il “malefico” in astrologia è NECESSARIO ad un equilibrio imprescindibile, ci si ferma sui termini e sulle parole senza approfondire cosa significa un determinato concetto: Marte e Saturno sono eccessivamente secco Marte ed eccessivamente freddo Saturno, perché hanno i compiti di riequilibrare gli eccessi temperamentali. Quindi diventano “problematici” quando si posizionano in modo tale da esasperare certi umori e certi temperamenti, il malefico non va inteso come “una cosa negativa” ma come un carattere, una modalità “climatica e temperamentale” che intende rappresentare un certo tipo di temperamento. Non a caso le infiammazioni sono associate in astrologia medica a Marte per via del suo temperamento ma a Marte è dato anche il ruolo di difesa del corpo attraverso la reazione immunitaria. Saturno è associato alla struttura scheletrica e ai sistemi difensivi esterni (tipo epidermide). Si fa appello spesso alla coscienza e alla consapevolezza ma questi due target come si raggiungono se non attraversando la Notte dell’anima? Come si può raggiungere un’elevazione spirituale o intellettiva, come si può maturare se non si affronta la prova e la sfida?

Oggi il mito intende rispondere a tutto.
Ma non è sufficiente appellarsi solo al mito.

Anzi spesso il mito ci confonde perché racconta storie umane all’interno di riferimenti divini: l’io viene esteriorizzato e proiettato verso qualcosa che è percepito come “leggendario” dunque fittizio. I temperamenti, gli umori, caldo freddo secco e umido sono invece precursori che si sentono con i sensi personali, attraverso una esperienza concreta e vissuta in prima persona. Il mito è fittizio. Il temperamento è reale. Il linguaggio mitologico in questo caso può descriverci (se lo vogliamo introdurre) il temperamento attraverso una storia, lo narra con un racconto, in un certo senso il Mito assurge a ruolo di romanziere. Ma rimarranno intatti i principi primi e fondamentali, su cui tutto si poggia, sono semplici principi: caldo freddo umido secco validi in ogni punto dell’universo, semplici precursori un po’ come un sistema binario semplicissimo ma con infinite combinazioni. Il mito è valido per la dimensione umana. I principi primi (caldo freddo umido secco) sono validi universalmente, per ogni cosa, per l’uomo, la pietra, la foglia, la stella, il pianeta, il vento, il vuoto, il nulla, qualsiasi cosa oltre l’umana agglomerazione. Quindi ne conseguenze la limitazione del mito, che aiuta a comprendere umanamente le cose ma ci limita nel penetrare il Mistero. I principi primi, invece, ci portano verso una dimensione più profonda, che è temperamentale, ogni cosa è avvolta da quei 4 principi che in modo diverso contribuiscono all’esperienza della materia. Per questo motivo l’interpretazione dei Malefici in un grafico astrologico vanno prima di tutto osservati come caratteri temperamentali, e come punti che possono seccare o raffreddare determinate caratteristiche individuali, prima di narrare il mito dobbiamo comprendere come questi due pianeti lavorano nei principi di secchezza e di raffreddamento, per poterne comprendere il loro valore, effettivo e tangibile, sulla materia (il nostro corpo e quindi la psiche le emozioni i sentimenti l’amore l’odio, giacché tutto ciò è il prodotto del nostro corpo e delle sue attività organiche).

Non condivido un certo tipo di orientamento astrologico contemporaneo che tenta di demonizzare i concetti di benefico e malefico; il bene e il male esistono, ma la dualità è profondamente sbagliata come concetto. E’ qualcosa che lo stesso Terzani nei suoi saggi ha cercato di spiegare: la dicotomia del bene e del male, della luce e dell’ombra, ha portato l’uomo ad allontanarsi dall’esperienza della vita e alla ricerca del mistero attraverso la guida del Maestro interiore, affidandosi a religioni o stili di vita precisi oppure al Coach spirituale di turno!!! In realtà benefico e malefico sono due elementi di una stessa unità. Quindi anche se condivido l’idea che la dualità in sé è errata – giacché l’uomo nel suo percorso iniziatico deve raggiungere la riunificazione degli opposti – ritengo i due elementi di estrema importanza, essi rappresentano Esperienze umane ma ci ricordano anche i limiti della materia. I pianeti benefici e malefici agiscono quindi sulla materia e su come noi esprimiamo le nostre emozioni attraverso la materia stessa. Non sono quindi energie che ci condannano ad un destino avverso o fortunato, ma piuttosto elementi che intendono descrivere i nostri potenziali, le nostre più intime caratteristiche temperamentali, come quindi reagiamo difronte emozioni od esperienze calde, fredde, secche o umide! Questi sono i principi fondamentali. Marte e Saturno possono dunque essere visti anche come elementi di castrazione, di limite, di prova, di sfida, di conflitto e contrasto: questo elenco descrive una serie di esperienze che sono oggettivamente indispensabile per avanzare, progredire, maturare. Insomma, per conoscere il bene, il bello, dobbiamo prima capire cos’è il male e il brutto. Facciamocene una ragione.

Avatar

Francesco Faraoni

FOUNDER DI THE SUN ASTROLOGY - studioso e ricercatore in ambito astrologico, ad approccio umanistico e della filosofia naturale.

I contenuti presenti sul sito "Thesunastrology.it" dei quali sono proprietari gli autori, non possono essere copiati, riprodotti o ripubblicati su altri siti o blog senza autorizzazione dell’autore stesso. È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi forma o mezzo. È vietata la pubblicazione e redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dell’autore. Ogni violazione sarà perseguita secondo norma di legge. Per richieste di informazioni prego contattare l'email
redazione-blog@thesunastrology.it

CC

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

THE SUN ASTROLOGY

Blog Magazine ad aggiornamento non periodico frutto delle passioni e delle competenze dei singoli autori, diretti proprietari e responsabili dei contenuti proposti. Gli articoli pubblicati sono approfondimenti di libera consultazione.
______________________________________________
I contenuti presenti sul sito "Thesunastrology.it" dei quali sono proprietari gli autori, non possono essere copiati, riprodotti o ripubblicati su altri siti o blog senza autorizzazione dell’autore stesso. È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi forma o mezzo. È vietata la pubblicazione e redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dell’autore. Ogni violazione sarà perseguita secondo norma di legge. Per richieste di informazioni prego contattare l'email
redazione-blog@thesunastrology.it

Il presente contenuto è protetto da Licenze Creative Commons
CC + SA + BY + TO REMIX + NC

TheSunAstrology, 2020 © All Rights Reserved