Attualità: costume, società, culturaEditorialeIl Quinto Temperamento? Un ragionamento umorale | Francesco Faraoni

Avatar Francesco Faraoni3 settimane ago17528 min
5cfb23f518bf7ac9598b1b6350656ef2[1]

Il temperamento è un argomento strettamente connesso alla medicina greca di derivazione ippocratica, che è alla base della medicina romana, mediterranea e successivamente arabo-islamica. La sua radice è fortemente connessa al sistema cosmologico e quindi astrologico basato sui quattro elementi (fuoco terra aria acqua) e sui quattro umori o caratteri in essi intrinsechi (caldo freddo secco umido). Questo argomento è stato fortemente trattato nella cultura greca, oggi possiamo definirla una visione aristotelica dell’identità umana, della sua essenza più profonda. I temperamenti nella visione antica sono uno strumento essenziale e necessario per l’Astrologo, per comprendere intanto la natura delle persone, in chiave quindi umorale attraverso linguaggi cosmici. Definire la personalità prevalente attraverso il temperamento significa usare uno strumento cosmologico a dimostrazione che l’Astrologia, come disciplina, è autosufficiente e può offrire svariate opportunità di osservazione del fenomeno umano e della vita in generale; tuttavia le consapevolezze moderne portano oggi ad affrontare i temperamenti non solo in chiave antica ma anche in chiave moderna, grazie alle intuizioni della psicologia del profondo. In questa sede intendo presentare l’argomento dei temperamenti unendo le intuizioni del passato con le intuizioni e scoperte del presente, allo scopo di creare una summa e una sintesi su questo argomento, che diventerà un potente strumento iniziale di indagine astrologica e che sarà prossimamente pubblicato in un saggio intitolato Astrologia sincretica – La natura dei 12 segni zodiacali.

Comprendere quale temperamento è prevalente in una genitura è il primo aspetto da considerare e determinare perché ogni temperamento – come vedrete – avrà effetto anche in sede interpretativa e predittiva. Insomma all’interno di un temperamento collerico i transiti di Marte, per esempio, avranno un valore diverso rispetto a chi è caratterizzato prevalentemente da un temperamento flemmatico, sanguigno o malinconico. Queste sfumature, in apparenza insignificanti, arricchiscono in realtà il modo attraverso cui vediamo la genitura ma anche i transiti. In questa ricerca tra antiche intuizioni e inedite modalità di approccio cercherò di stabilire il temperamento non solo delle persone (temperamento genetliaco) ma anche quello degli ambienti e degli ecosistemi, o dei transiti o di pianeti singoli, per comprendere la natura più profonda delle cose che ci circondano.

Quando parliamo di temperamento ci stiamo rivolgendo ad una vera e propria dottrina, chiamata scienza degli umori. In antichità era particolarmente usata per la diagnosi di malattie o per comprendere la vulnerabilità organica degli apparati umani. Oggi non ha molto senso usare i temperamenti per una indagine medica, o meglio il medico potrebbe usarli per comprendere meglio la natura delle patologie, ma l’astrologo, che medico non è, non può certamente appellarsi a questo strumento per fare diagnosi medica, che aspetta ad altra figura professionale. L’astrologo di oggi può usare i temperamenti per comprendere semmai la natura più profonda dell’animo umano e la modalità attraverso cui l’animo-umano si esprime per mezzo del corpo. Il temperamento lo definisco in questo tempo come: modalità umorale intrinseca in una personalità umana, in un essere vivente animale o vegetale, nonché intrinseca caratteristica di oggetti, pietre, che manifesterà un certo tipo di espressività. Sono portato a vedere il temperamento non solo negli esseri umani, ma anche nelle cose che mi circondano, da cose animate (una pianta, un albero, un animale) a cose inanimate (un vulcano, una pietra, un tipo di clima, una manifestazione meteorologica). Questa visione non è affatto anacronistica perché gli autori antichi vedevano nella dottrina degli umori lo studio dei caratteri primi della creazione stessa, ovvero questa dottrina si basa semplicemente su quattro PRINCIPI ASSOLUTI E PURI che sono il caldo, il freddo, il secco e l’umido, che possiamo riscontrare ovunque, nelle cose, nello spazio, nelle persone, negli oggetti, che attraverso una loro mescolanza manifestano qualcosa di specifico.

CLASSIFICAZIONE DEI TEMPERAMENTI

Secondo Astrologia Sincretica

Nei tanti anni in cui ho sperimentato e studiato i temperamenti, spesso capitava di incontrare soggetti in cui risultavano prevalenti tre caratteri umorali per esempio soggetti con abbondanza di freddo + caldo + umido. Queste condizioni portano a dover fare una scelta sul tipo di temperamento da individuare. Questo perché i temperamenti classici sono fondamentalmente quattro e così divisi:

  • temperamento collerico dove vi è prevalenza di caldo + secco;
  • temperamento sanguigno dove vi è prevalenza di caldo + umido;
  • temperamento malinconico dove vi è prevalenza di freddo + secco;
  • temperamento flemmatico dove vi è prevalenza di freddo + umido;

Tuttavia ho constatato che in alcuni casi possono presentarsi simultaneamente tre caratteri umorali tra quelli fondanti i temperamenti (caldo freddo secco umido) creando quindi una situazione non chiara, non definita, sul tipo di temperamento. In questi casi osservando gli aspetti di nascita ma anche la personalità che emerge da questi individui, ho constatato essere di fronte a un temperamento polimorfo, dove per esempio potremmo avere un malinconico caldo (soggetto con caratteri umorali prevalenti freddo secco caldo) o un malinconico umido (soggetto con caratteri umorali prevalenti freddo secco umido). Questo mi ha portato a ipotizzare un quinto temperamento, che ho definito temperamento polimorfo. Ogni temperamento è inoltre governato o retto oppure rappresentato da un pianeta o più di uno, che in qualche modo ne identifica la natura. In numerosi testi di autori antichi Mercurio non è stato collocato in nessun temperamento specifico, trattato come un Jolly o in altri casi totalmente omesso nel computo. Per esempio cito Raimondo Lullo, astrologo medievale, che non pone Mercurio in nessun temperamento. Così altri autori, che  nei confronti di Mercurio osservano una versatilità multi-umorale, come ci indica anche il Picatrix che proprio nei capitoli degli umori e dei temperamenti non associa nessun carattere preciso a Mercurio perché in un certo senso può rappresentarli tutti.

Il Picatrix ci fornisce un orientamento molto interessante sui pianeti in associazione agli umori e ai temperamenti, vediamolo brevemente:

  • SATURNO FREDDO+SECCO procura mali e danni, foriero di odore cattivo e fetido, è superbo, traditore, non mantiene le promesse fatte.
  • GIOVE CALDO+UMIDO temperato e fortunato, è ciò che risulta compiuto, imprese, giudizi retti, amabilità, sentimento, mansuetudine, verità, fedeltà, onore, benigno.
  • MARTE CALDO+SECCO infausto cagiona danni e mali, cattive opere, saccheggi, siccità, tradimenti, fuoco e combustione, impetuosità, oppressione, dolore, lite.
  • SOLE CALDO+SECCO un misto di bene e male, rende sia fortunati che sfortunati, rende meritevoli e favorisce successi, ma è anche causa di morti violente.
  • VENERE FREDDO+UMIDO benevola, graziosità, splendore, valore, amore, gioia, bellezza, desiderio, buon odore, libertà, magnanimità, gioia, vendetta se mal disposta.
  • MERCURIO (nessuna indicazione) è ricettivo sfavorevole con gli sfavorevoli, favorevole con i favorevoli, intelletto, eloquenza, prodigio, astuzia, inganno, falsificatore.
  • LUNA FREDDO+UMIDO grandi riflessioni, buon senso, ottimi orpelli linguistici, buon consiglio, vanità, audacia, desideri fortunati, buoni costumi, amabilità.

Da queste ed altre fonti, nonché dall’esperienza sperimentale, ho così classificato i temperamenti in cinque categorie, ad ogni temperamento avremo una natura elementale e planetaria, come riporto nella tabella che segue.

 

TEMPERAMENTO
MALINCONIO
TEMPERAMENTO
FLEMMATICO
TEMPERAMENTO
SANGUIGNO
TEMPERAMENTO
COLLERICO
TEMPERAMENTO
POLIMORFO
NATURA
SATURNO
NATURA
LUNA VENERE
NATURA
GIOVE
NATURA
SOLE MARTE
NATURA
MERCURIO
FREDDO + SECCO FREDDO + UMIDO CALDO + UMIDO CALDO + SECCO MULTI-UMORE
ELEMENTO
TERRA
ELEMENTO
ACQUA
ELEMENTO
ARIA
ELEMENTO
FUOCO
ELEMENTO
MULTIPLO

 

Come ci informano gli autori del passato, non esiste un ELEMENTO ASSOLUTO, nei temperamenti possiamo riscontrare elementi prevalenti ma alla fine noi siamo un miscuglio omogeneo dei 4 umori e quindi dei 4 elementi.  In tal senso le intuizioni di Enrico de Villena (astrologo, negromante, scrittore e poeta del XV secolo) che suddividono i quattro principi fondamentali nei quattro elementi in un certo tipo di bilanciamento, ci aiuta nella comprensione della natura degli elementi.

 

CARATTERE
ELEMENTO
CALDO
FUOCO
FREDDO
TERRA
UMIDO
ACQUA
SECCO
ARIA
FUOCO 40,00% 10,00% 20,00% 30,00%
TERRA 20,00% 30,00% 10,00% 40,00%
ARIA 30,00% 20,00% 40,00% 10,00%
ACQUA 10,00% 40,00% 30,00% 20,00%

 

Filosofia Occulta di Cornelio Agrippa propone una classificazione in attiva e passiva ricordandoci che in ogni elemento uno dei due caratteri è fisso o inscindibile, mentre l’altro è transattivo ovvero comune anche ad un altro elemento.

 

FUOCO TERRA ACQUA ARIA
CALDO E SECCO FREDDA E SECCA FREDDA E UMIDA CALDA E UMIDA
LEGGERO PESANTE PESANTE LEGGERO
ATTIVO PASSIVO PASSIVO ATTIVO
CHIAREZZA
PENETRAZIONE
RAREFAZIONE
MOTO
OTTUSITÀ
SPESSORE
IMMOBILITÀ
OSCURITÀ
OSCURITÀ
SPESSORE
MOTO
RAREFAZIONE
MOTO
OTTUSITÀ

Ne consegue che i due elementi Fuoco e Terra – rappresentati dai caratteri prevalenti Caldo e Freddo – li ritroviamo anche nell’Acqua e nell’Aria – dove i caratteri prevalenti sono il Secco e l’Umido – questo porta a considerare il Fuoco opposto all’Acqua e la Terra opposta all’Aria.

Le mie riflessioni oltre che in ambito astrologico partono dalle concezioni esoteriche dell’esistenza, in riferimento agli studi del Gruppo di UR (circolo esoterico italiano che si manifestò nel 1927), con particolare attenzione ai volumi di Introduzione alla magia, di cui riporto un primo stralcio: l’uomo è il centro dell’universo. Tutte le masse materiali fredde o incandescenti e le miriadi di mondi non pesano nella bilancia dei valori quanto il più semplice mutamento nella sua coscienza. I limiti del suo corpo non sono che illusione; non è solo alla terra che si appoggia, ma egli si continua attraverso la terra e negli spazi cosmici. Sia che muova il suo pensiero o muova le sue braccia, è tutto un mondo che si muove con lui; sono mille forze misteriose che si lanciano verso di lui con un gesto creativo, e tutti i suoi atti quotidiani non sono che la caricatura di quello che fluisce a lui divinamente.

I temperamenti che affronterò sono quelli che si manifestano nei quattro regni così indicati da alcune tradizioni esoteriche: regno minerale, regno vegetale, regno animale, regno spirituale. L’uomo conserva in sé questi quattro regni, e li rappresenta in diverso modo, per esempio il minerale è nello scheletro, il vegetale nei fluidi linfatici, l’animale negli organi tessuti e apparati, quello spirituale nelle attività della mente, della coscienza razionale e irrazionale. Gli stessi regni possono poi essere visti nel loro ecosistema assoluto: ecco che vediamo nel minerale le pietre, le rocce, le montagne, i vulcani, la terra; nel vegetale le piante, gli alberi, i fiori; nell’animale tutti gli esseri che sono dotati di passioni e pulsioni; nello spirituale l’esigenza del rituale, il metafisico, la trascendenza, tutto ciò che è impalpabile e non tangibile ma percettibile, ovvero l’emanazione dello spirito o delle energie sottili dai corpi più tangibili..

Il carattere caldo è in analogia alla modalità del regno animale e spirituale, è quindi espansiva, radiativa, ovvero intende irradiare e manifestare. Questo carattere è esplosivo, porta a far emergere un contenuto; rappresenta il principio maschile originario, dinamico, è azione, slancio. È in analogia alla triplicità di fuoco Ariete Leone Sagittario.

Il carattere freddo è in analogia alla modalità del regno minerale e vegetale, qui le cose vengono fissate, irrigidite all’interno di strutture definite, le cose tendono ad essere semplici e immediate, dirette e palesi, c’è una maggiore percezione di lentezza. È diffidente, è il principio femminile originario, profondo e interiore. È in analogia ai segni di terra Toro Vergine Capricorno.

Il secco è una derivazione del caldo, maschile dunque, ha una azione di contrazione, retrazione, tende a trattenere, il suo contenimento è contrastante e dinamico, è quindi reazione e opposizione. È in analogia ai segni di aria Gemelli Bilancia Aquario.

L’umido è una derivazione del freddo, femminile quindi, ha una azione temperante, ammorbidente, rilassante, umettante, favorisce e disgrega, è accoglienza, variabilità ma anche adattamento. È in analogia ai segni di acqua Cancro Scorpione pesci.

Dice Raimondo Lullo: quando diciamo aria possiamo intendere gemelli o giove, quando diciamo fuoco possiamo intendere ariete, sole o marte e così via.

Nella fase temperamentale, infatti, le osservazioni dei punti di nascita saranno ridotti in elementi primi e fondamentali, ricalcando questo approccio semplice ed efficace di Lullo nel comprendere le istanze temperamentali e umorali.

Notiamo che Lullo non conferisce a Mercurio alcuna analogia con i caratteri umorali, alcuni testi invece conferiscono a Mercurio una sede calda e umida  e lo mettono nell’associazione a Giove. Altri a Saturno conferendogli qualità fredda e secca. A mio giudizio Mercurio rappresenta il trasmettitore degli umori, è colui che li trasmette e li comunica, è il signore dei temperamenti. Ritengo Mercurio la sintesi di tutti e quattro i caratteri, quindi esprime e rappresenta la commistione di caldo e freddo, uniti e amalgamati al secco e all’umido, è da me definito polimorfo eterogeneo. Ovvero è l’espressione di tutti gli umori presenti in un organismo vivente o in una entità animata / inanimata.

In tal senso Gerolamo Cardano in Sezione I aforisma 91 dice: Marte con Giove e Venere attiene al Sangue, Marte col Sole alla bile, la Luna con Venere al flegma, Saturno con Mercurio alla melanconia, Marte e Mercurio col Sole all’atrabile. Qui un autore antico assocerebbe Mercurio alla complessione malinconica… in contrasto con molti altri autori.

Come potete capire la questione dei temperamenti non è affatto un argomento univoco e universalmente riconosciuto da tutti nello stesso modo. Lo stesso Al-Biruni mette Mercurio nel moderatamente freddo e secco dove il secco prevale, per poi indicare in riferimento a Mercurio la mescolanza di cose temperate dove è implicita una commistione anche con il caldo e con l’umido. Questo mi ha portato a introdurre un quinto temperamento, definito polimorfo della natura di Mercurio.

Osservando i temperamenti nei loro governatori planetari, possiamo già intuire un primo orientamento generale sulle loro caratteristiche. La tabella che segue, nella parte delle facoltà espressive, introdce le intuizioni derivanti da Al-Biruni che a mio giudizio esprimono sinteticamente ed egregiamente la natura temperamentale. Alla voce analogie moderne ho deciso di inserire i principi planetari indicati da Stephen Arroyo, unendo i principi di Plutone a Marte, di Urano a Saturno e di Nettuno a Giove: anche le intuizioni moderne aiutano a comprendere la natura dei temperamenti.

 

TABELLA TEMPERAMENTALE ADOTTATA DA ASTROLOGIA SINCRETICA
SECONDO INTUIZIONI ANTICHE E MODERNE

fine stralcio

______________________________________________
I contenuti presenti sul sito "Thesunastrology.it" dei quali sono proprietari gli autori, non possono essere copiati, riprodotti o ripubblicati su altri siti o blog senza autorizzazione dell’autore stesso. È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi forma o mezzo. È vietata la pubblicazione e redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dell’autore. Ogni violazione sarà perseguita secondo norma di legge. Per richieste di informazioni prego contattare l'email redazione-blog@thesunastrology.it

Avatar

Francesco Faraoni

FOUNDER DI THE SUN ASTROLOGY - studioso e ricercatore in ambito astrologico, ad approccio umanistico e della filosofia naturale.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *